Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile: è troppo tardi per gli obiettivi?

Tempo di lettura stimato: 3 minuti

Nel 2015 si pensava che 15 anni sarebbero stati sufficienti a cambiare il volto del mondo. A 10 anni dalla “data di scadenza” dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, gli obiettivi fissati dall’Onu ci sembrano così lontani.
In pochi ne parlano. Pochi la conoscono. Eppure dovrebbe essere la guida di ogni stato, ogni associazione e ogni cittadino nei prossimi anni.
Una fonte di ispirazione che non deve essere vista come un punto di arrivo. Ma di partenza affinché la società possa finalmente dirsi più umana.

Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile

Photo by Yasin Yusuf on Unsplash

Agenda 2030, obiettivi comuni importanti da comprendere

Da quando il magazine i404 è nato, ci siamo sempre occupati di spiegare con parole semplici come sta cambiando la società. E quali sono le strade da intraprendere per rendere la nostra società più a misura di essere umano. A partire da quell’Agenda 2030 di cui si parla ancora troppo poco. Nonostante manchino 10 anni alla maggior parte degli obiettivi che l’Onu si è prefissata di raggiungere, con l’aiuto di tutti.

Cos’è l’Agenda 2030? L’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile è un programma d’azione pensato per le persone, per il pianeta e per la prosperità.
Sottoscritto il 25 settembre 2015 dai governi dai 193 paesi membri dell’Onu (Italia compresa), include 17 obiettivi per lo sviluppo sostenibile (Sustainable Development Goals o SDGs) e 169 traguardi o target.
15 anni, dal 2015 al 2030, per raggiungere obiettivi fondamentali volti a trasformare il mondo come lo conosciamo oggi.
Gli SDGs seguono i risultati degli Obiettivi di Sviluppo del Millennio (Millennium Development Goals), diventando i nuovi obiettivi comuni che riguardano tematiche importanti per lo sviluppo, come la lotta alla povertà, la cancellazione della fame, la battaglia contro il cambiamento climatico, l’uguaglianza, le pari opportunità e molto altro ancora.
Gli obiettivi sono stati accolti da tutti gli stati membri, che insieme dovranno lavorare per non lasciare nessuno indietro. Nessuno può e deve esserne escluso. L’Agenda, infatti, si basa su 5 punti chiave, le 5P:

  • Persone, gli obiettivi mirano a rendere la vita migliore per ogni individuo
  • Prosperità, per crescere insieme nel rispetto della natura
  • Pace, per promuovere una società giusta e inclusiva e soprattutto pacifica
  • Partnership, per creare alleanze, collaborazione e cooperazione
  • Pianeta, per proteggere la Terra

Agenda 2030, 17 obiettivi da conoscere a memoria

17 obiettivi, 17 goal, 17 “sogni” da raggiungere nel 2030. Per ognuno di essi l’Onu ci ricorda da dove si parte, con dati impietosi che rimandano l’immagine di una società che non è assolutamente paritaria. E poi illustra la strada da percorrere e i traguardi a cui ambire, tra il 2020 e il 2030.
Step by step abbiamo approfondito tutti gli obiettivi. Perché conoscerli è fondamentale. Come lo è studiare e capire a che punto ci troviamo con la loro realizzazione.

  1. Sconfiggere la povertà
  2. Sconfiggere la fame
  3. Salute e benessere
  4. Istruzione di qualità
  5. Parità di genere
  6. Acqua pulita e servizi igienico sanitari
  7. Energia pulita e accessibile
  8. Lavoro dignitoso e crescita economica
  9. Imprese innovazione e infrastrutture
  10. Ridurre le disuguaglianze
  11. Città e comunità sostenibili
  12. Consumo e produzione responsabili
  13. Lotta contro il cambiamento climatico
  14. La vita sott’acqua
  15. La vita sulla terra
  16. Pace, giustizia e istituzioni solide
  17. Partnership per gli obiettivi

Ascoltare la scienza, ascoltare gli esperti: per fare in modo di non arrivare tardi

Nel 2015 darsi 15 anni di tempo sembrava un tempo adeguato. Sono passati 5 anni, ci troviamo di fronte a una pandemia che ha rimesso tutto in discussione e mancano solo 10 anni al raggiungimento di tutti i goal. Il rischio che sia troppo tardi è concreto. Così come quello di aver sprecato un’importante opportunità. Per questo oggi più che mai è fondamentale parlare dell’Agenda 2030, discuterne a ogni livello e non far più finta di niente.

Parlarne a casa e a scuola, con le tante risorse per spiegare l’Agenda 2030 ai bambini. Per parlare di un mondo sostenibile sin dalla più tenera età.
Pretendere che gli obiettivi dichiarati dall’Onu siano recepiti da ogni stato (in Italia il compito di vigilanza spetta all’Asvis, ma spetterebbe anche a ogni singolo mezzo di comunicazione di massa sensibilizzare l’opinione pubblica).
Affidarsi alla scienza e agli esperti per capire a che punto siamo, dove stiamo andando, dove dovremmo andare e cosa dovremmo fare per arrivarci tutti quanti insieme. Senza lasciare nessuno indietro.
Non sarebbe bello poter discutere con voci autorevoli obiettivo per obiettivo? Ascoltare, ad esempio, la voce di di Francesco Barone che spiega cos’è la povertà oggi o della scrittrice Giulia Blasi, che affronta una tematica importante come la parità di genere? O ancora, parlare di energia pulita e accessibile con un ricercatore del Cnr come Nicola Armaroli, ma anche di disuguaglianze con il missionario Padre Alex Zanotelli?
Potrebbe davvero essere la svolta per poter arrivare a tantissime persone. Perché ogni singolo individuo possa davvero fare la differenza.

Altro dall’autore:

About Author

Patrizia Chimera

Giornalista pubblicista di attualità e lifestyle. Spirito zen, curiosità innata, ama sempre mettere tutto in discussione


COMMENTA CON FACEBOOK




Lascia un commento

Sky Sport - Cristiano Ronaldo non giocherà a Benevento: turnover concordato con Pirlo, Bonucci ok - Tutto Juve-F1, GP Bahrain 2020: diretta delle prove libere a Sakhir. FP1 a Hamilton, Ferrari lontane - Sky Sport-Toscana torna zona arancione da venerdì 4: covid, parla Giani, "Più liberi fino a Natale" - LA NAZIONE-Addio a Daria Nicolodi, attrice ironica e raffinata, musa di grandi artisti - DiLei-Zaia: “Non ha senso rientrare il 9 dicembre. Il contagio a scuola esiste, ci sono i dati” - Orizzonte Scuola-GF Vip: la Gregoraci nella morsa delle accuse, Briatore a Dubai - Virgilio Sport-Coronavirus, le ultime notizie dall’Italia e dal mondo sul Covid-19 - Corriere della Sera-Coronavirus, l’annuncio di Conte: “Ore impegnative, valutata curva epidemiologica - Il Fatto Quotidiano-L'Aria che Tira, Matteo Bassetti contro Ilaria Capua: "È una veterinaria, prima di parlare bisogna avere competenze" - Liberoquotidiano.it-Calabria, Miozzo non sarà commissario alla Salute: salta la nomina - Corriere della Sera
Top