Agenda 2030, obiettivo 6: Garantire a tutti l’accesso ad acqua e strutture igienico-sanitarie

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Obiettivo 6 Agenda 2030: Garantire a tutti la disponibilità e la gestione sostenibile dell’acqua e delle strutture igienico-sanitarie.
Entro il 2030 l’obiettivo è quello di garantire l’accesso universale ed equo all’acqua potabile. E al tempo stesso l’accesso ad impianti sanitari e igienici adeguati ed equi per tutti. Proteggendo e salvaguardando tutti gli ecosistemi legati all’acqua.

Il sesto obiettivo dell’Agenda 2030 riguarda l’accesso all’acqua, in tutto il mondo.

Agenda 2030, obiettivo 6

Photo by Johnny McClung on Unsplash

Agenda 2030, obiettivo 6: Accesso all’acqua potabile.

Dal 1990 a oggi 2,6 miliardi persone in più hanno avuto accesso a risorse di acqua potabile migliori. 663 milioni di persone ancora non possono farlo.
Nel mondo almeno 1,8 miliardi di persone usano fonti di acqua potabile che è contaminata da escrementi.
Dal 1990 al 2015 è salita dal 76 al 91% la percentuale di persone che nel mondo usano migliori fonti di acqua potabile.
Più del 40% della popolazione mondiale deve fare i conti con la scarsità di acqua.
1,7 miliardi di persone vivono in bacini fluviali in cui l’uso di questa risorsa è più alto della sua rigenerazione.
2,4 miliardi di persone nel mondo non possono avere accesso ai servizi igienici.
Oltre l’80% delle acque di scarico prodotte da attività dell’uomo viene riversata in fiumi o mari. Senza prima essere depurata.

1000 bambini ogni giorno muoiono per malattie diarroiche che si potrebbero prevenire.
L’energia idrica è la più usata e la più importante all’interno delle energie rinnovabili. Nel 2011 rappresentava il 16% della produzione elettrica totale globale.
Il 70% dell’acqua estratta da fiumi, laghi e acquedotti viene utilizzata per irrigare.
Mentre il 70% delle morti causate da disastri naturali è da ricollegare a inondazioni o altri eventi catastrofici legati all’acqua.

Traguardi da raggiungere entro il 2030.

Ecco quali sono i traguardi che l’Onu si è prefissata di raggiungere entro il 2030.

Entro il 2030 garantire l’accesso universale ed equo all’acqua potabile, sicura ed economica per tutti.
Ottenere entro il 2030 l’accesso ad impianti sanitari e igienici adeguati ed equi per tutti, ponendo fine alla defecazione all’aperto. E avendo un occhio di riguardo ai bisogni di donne e bambine.
Entro il 2030 migliorare la qualità dell’acqua eliminando le discariche e riducendo inquinamento e rilascio di prodotti chimici e scorie pericolose. Ridurre della metà la quantità di acque reflue non trattate. E aumentare il riciclo.

Aumentare entro il 2030 l’efficienza nell’uso dell’acqua in ogni settore, garantendo approvvigionamenti e forniture sostenibili di acqua potabile.
Entro il 2030 migliorare la gestione delle risorse idriche a tutti i livelli, anche tramite cooperazione tra paesi.
Proteggere e risanare entro il 2030 gli ecosistemi legati all’acqua (montagne, foreste, paludi, fiumi, falde acquifere, laghi).
Entro il 2030 migliorare la cooperazione internazionale e il supporto per creare programmi dedicati all’acqua e agli impianti igienici in tutti i paesi in via di sviluppo.
Migliorare la partecipazione delle comunità locali per migliorare la gestione dell’acqua e degli impianti igienici.

Altro dall’autore:

About Author

Redazione i404

i404 racconta com'è cambiato il mondo e dove sta andando. Quello che raccontiamo è un’opportunità.


COMMENTA CON FACEBOOK




Lascia un commento

RILEGGI LIVE - Gattuso: "Falsità sul litigio! Giocare benissimo non basta, serve cattiveria!",... - Tutto Napoli-Filippo Oggioni e il Vecchio Ristoro ottengono la stella Michelin - AostaSera-Sportmediaset - Juve-Dybala, non ci siamo: la Joya è diventata un problema - Tutto Juve-Istruttoria Antitrust su Benetton: “Abuso di dipendenza economica nel franchising” - Il Fatto Quotidiano-Stefano D'Orazio, Roby Facchinetti al Costanzo Show: "Le ultime parole, prima di morire". La più straziante delle beffe - Liberoquotidiano.it-Cosa si sa del monolite trovato nello Utah - Il Post-Covid Toscana: nuovi contagi stabili (con più tamponi). Giani: "986 nelle ultime 24 ore" - LA NAZIONE-Ibra: 'Infortunio? Niente di grave, una o due settimane. Primi mesi difficili, il Milan voleva cambiare filosofia. Sul futuro...' - Calciomercato.com-Sul fronte delle scuole riaperte il PD si spacca: “Se il rientro funziona sarà merito solo di Azzolina” - Orizzonte Scuola-Covid: Speranza, il 2 dicembre presento il piano vaccini - Sanità - Agenzia ANSA
Top