Migranti didattici divisi tra nuove città e opportunità e la terra di origine. Chi sono i fuori sede