Caro Google ti scrivo: le ricerche del 2020 svelano chi siamo

In evidenza

Patrizia Chimera
Patrizia Chimera
Giornalista pubblicista di attualità e lifestyle. Spirito zen, curiosità innata, ama sempre mettere tutto in discussione

Tempo di lettura stimato: 3 minutiUn tempo ci rivolgevamo agli oracoli per rispondere alle domande esistenziali più profonde. O ai saggi, a coloro che erano il punto di riferimento per quello che riguarda la conoscenza. Oggi quando abbiamo un dubbio che ci frulla per la testa, non dobbiamo far altro che chiedere a Google. O magari passare attraverso Alexa o ad altri assistenti vocali, per poter ricevere tutte le risposte di cui abbiamo bisogno. Quelle più serie e anche quelle più futili.

Il 2020 è stato un anno molto particolare. Ricco di eventi che ci hanno segnato. Nel bene e nel male. Ricco anche di ricerche fatte sul principale motore di ricerca di Mountain View, il nostro nuovo oracolo. Ricerche che ci svelano un po’ chi siamo, cosa vogliamo e dove stiamo andando.

Google Trends e le ricerche su Google nel 2020

Ogni anno a fine dicembre è tempo di bilanci. Ognuno di noi ripercorre tutto quello che è stato fatto e non è stato fatto nei 12 mesi che ci stiamo per lasciare alle spalle. Proprio come ogni individuo fa una classifica di tutto quello che è successo di bello e di brutto, anche altri protagonisti della nostra vita quotidiana fanno lo stesso. E non possiamo negare che Google sia onnipresente nelle nostre giornate. Per lavoro, per studio, per svago. Tanto che nel suo primo momento di crash della storia più recente, il mondo si è interrogato su come potrebbe essere internet senza Google. Ma non abbiamo potuto purtroppo chiederlo al motore di ricerca.
Ogni anno a fine dicembre scopriamo quali sono le parole chiave più cercate su Google. Nel mondo, per una panoramica globale, ma anche nei singoli paesi. Non si tratta della lista delle richieste maggiormente fatte in assoluto, ma un elenco dei termini di ricerca che hanno avuto una crescita molto interessante negli ultimi 12 mesi.

ricerche google 2020
Foto di Christian Wiediger su Unsplash

Cosa abbiamo chiesto a Google nel 2020?

Il 2020 è stato l’anno della grande pandemia. Che ci porteremo sicuramente dietro anche nel 2021. Inevitabile che tra le parole più cercate anche in Italia ci sono quelle collegate alla nuova malattia.
“Coronavirus” è la prima parola chiave, così come molte altre legate alla pandemia, come Nuovo DPCM, Contagi e Protezione Civile. Numerose le ricerche dedicate alla didattica a distanza, con termini come Classroom, Weschool e Meet. Argomenti che inevitabilmente sono lo specchio di quello che abbiamo vissuto quest’anno e dei dubbi che ancora ci attanagliano in questa chiusura di anno.
Gli italiani si sono anche informati sui fatti accaduti nel mondo. Molti utenti hanno cercato informazioni sulle Elezioni USA. Ma anche sulla morte di Kobe Bryant. E ovviamente non potevano mancare le ricerche su quel Diego Armando Maradona che non ha cambiato solo il mondo del calcio. Ma una città intera, Napoli, che lo ha pianto commosso.

Personaggi cercati

Sono stati anche altri i personaggi cercati. Alex Zanardi, Silvia Romano, Donald Trump, Joe Biden, Giuseppe Conte, Kim Jong-un, Boris Johnson, Kamala Harris, Rula Jebreal, Elon Musk. Così come numerose sono state le ricerche dedicate a grandi personalità che ci hanno lasciato: Maradona e Kobe Bryant, come dicevamo, ma anche Gigi Proietti, Ezio Bosso, Ennio Morricone, Sean Connery, Franco Lauro, Jole Santelli, Naya Rivera. E anche George Floyd.

Altre ricerche degli italiani

La passione per il calcio degli italiani non si smentisce, visto che Campionato Serie A è il primo termine di ricerca tra gli eventi. Seguito da Elezioni USA, l’immancabile Festival di Sanremo e di nuovo il pallone, con la Champions League e l’Europa League. E ancora, Roland Garros, Black Friday, NBA, Referendum e Festa della Repubblica.
Ma gli italiani, in piena pandemia, hanno anche chiesto come fare il pane in casa, le mascherine antivirus, il lievito di birra, la pizza, l’Amuchina, il lievito madre, il tampone, lo Spid, la domanda per il reddito di emergenza e gli gnocchi.
Abbiamo anche cercato di capire cosa significa pandemia. Così come il significato di MES, DPCM, congiunti, Urbi et Orbi, bonsai, smart working, lockdown, RSA e Black Lives Matter. O perché votare sì al referendum o votare no, perché si chiama Coronavirus o Covid-19, perché l’Australia brucia o la Germania ha pochi morti, ma anche per quale motivo si muore per Coronavirus.

ricerche internet
Foto di Marten Newhall su Unsplash

E cosa il mondo ha chiesto a Google?

E a livello globale? Il Coronavirus tiene banco, così come le elezioni americane e la didattica a distanza. Ma gli utenti hanno cercato informazioni anche sull’Iran e la crisi internazionale di inizio anno. O sull’esplosione di Beirut. Così come sugli incendi in Australia o sulla morte di George Floyd.
Ma le ricerche hanno riguardato anche film di cui si è parlato molto nel 2020, come Parasite, 1917 e anche Contagion. A dimostrazione del fatto che volenti o nolenti il 2020 verrà ricordato quasi esclusivamente per la pandemia. E tutto quello che questa situazione ha creato a livello internazionale.

 

- Pubblicità -

Commenta

Perfavore inserisci un commento!
Nome

- Pubblicità -

Correlati

- Pubblciità -

Correlati

- Pubblicità -