La morte al tempo dei social. Digitale, strumentale, non più eterna