Dimmi che emoji usi e ti dirò qual è la tua età. Scontro tra generazioni sulle faccine

In evidenza

Patrizia Chimera
Giornalista pubblicista di attualità e lifestyle. Spirito zen, curiosità innata, ama sempre mettere tutto in discussione

Tempo di lettura stimato: 2 minutiLa faccina che ride con le lacrime 😂 è roba da vecchi. Lo ha decretato la Generazione Z, che su TikTok ha infiammato un dibattito proprio sull’uso di alcune emoji, che non rappresenterebbero più i giovani. Mentre i Millennial continuano a farne uso. E talvolta ad abusarne.

Lo scontro tra generazioni trova oggi un nuovo campo di battaglia: il modo di comunicare con le faccine. In base alla tua emoji preferita non è difficile scoprire a quale decennio appartieni.

La faccina che ride con le lacrime agli occhi è out

I Millennial la usano spesso e volentieri. Per i ragazzi della Generazione Z, invece, è roba da vecchi.
Su TikTok, infatti, è sorta una diatriba tra chi è nato tra il 1980 e il 1996 e chi, invece, è venuto al mondo dopo il 1996. L’oggetto sono alcune cose care ai primi, che i secondi vedono come démodé. Per la cronaca non è solo la “Face with Tears of Joy“, l’emoji che ride con le lacrime agli occhi (😂), a non piacere ai giovanissimi. La faccina è in ottima compagnia insieme ai jeans skinny e alla riga di lato nei capelli.

I nativi digitali se la prendono con una emoji che abbiamo utilizzato allo sfinimento. Praticamente loro ci sono cresciuti ed è logico che non ne possano più. Eppure attualmente è la più usata su Emojitracker e anche negli USA secondo Apple è quella che va per la maggiore. Anzi, nel 2020 è stata in cima alla classifica di Emojipedia, anche se non è stato un anno da ridere. Forse per i Millennial era più una sorta di risata isterica?

emoji
Foto di Domingo Alvarez E su Unsplash

Perché l’emoji non piace più?

L’emoji è out forse perché è vittima del suo successo, come sottolineato da Gretchen McCulloch, linguista di Internet. I ragazzi hanno smesso di usarla quando si sono accorti che i loro genitori ne abusavano. Ed è di fatto diventata motivo di scontro e di rottura con chi li ha preceduti.
Alla CNN molti ragazzi hanno spiegato così le motivazioni che li hanno spinti ad accantonare questa faccina. La usano gli “anziani”. Ma questa non è l’unica emoji a non essere più usata. Anche la “Rolling on the Floor Laughing” (🤣) è out.

Alcuni di loro l’hanno sostituita con la “Loudly Crying Face” 😭 o con l’emoticon che rappresenta un teschio 💀. Perché la Generazione Z non ride più fino lacrime, ma “muore” dalle risate. Oppure semplicemente scrivono LOL o LMAO (rispettivamente acronimi di “laughing out loud” o “lots of laughs” – tante risate e “laughing my arse off” – da morir dal ridere). O anche ROFTL, “Rolling On The Floor Laughing”.

nuove emoji
Foto di Andre Hunter su Unsplash

E intanto arriva anche l’emoji con il vaccino

Mentre le generazioni si scontrano sulle emoji da usare, in primavera Apple ha annunciato 217 nuove faccine, che potranno rappresentare altrettanti stati d’animo, personalità, oggetti e molto altro ancora.
L’aggiornamento 14.5 di iOS e iPadOS proporrà vecchie faccine rivisitate e alcune emoji inedite. Cambia volto, ad esempio, la siringa, che non sarà più iniettata di sangue, ma che potrebbe diventare l’emblema della vaccinazione di massa contro il coronavirus che rappresenta oggi una speranza di rinascita e di ripresa, dopo un anno buio nel quale ancora non si vede una luce.

Millennial e Generazione Z riusciranno a trovare motivo di incontro almeno in questa emoji? Ne va del futuro di tutti.

- Pubblicità -spot_imgspot_img

Commenta

Perfavore inserisci un commento!
Nome

- Pubblicità -spot_img