Sanremo 2021, cantanti in gara senza pubblico: The show must go on, Covid o non Covid

In evidenza

Patrizia Chimera
Giornalista pubblicista di attualità e lifestyle. Spirito zen, curiosità innata, ama sempre mettere tutto in discussione

Tempo di lettura stimato: 2 minutiLo spettacolo va avanti e non si ferma per un virus che da un anno non ci dà tregua.
Dopo lo slittamento delle date del Festival di Sanremo 2021, eccoci ai blocchi di partenza, con i cantanti in gara che si esibiranno senza pubblico davanti.
Sanremo è blindata, in una Liguria che è diventata Regione gialla proprio alla vigilia della kermesse musicale.

Non mancano ovviamente le polemiche. Del resto che Sanremo sarebbe senza?

Festival di Sanremo 2021, date spostate ma niente stop alla gara

Il 71esimo Festival di Sanremo ha dovuto cambiare le date, spostandosi da febbraio a inizio marzo. Dal 2 al 6 marzo 2021 il Teatro Ariston ospita la seconda edizione condotta da Amadeus. Il direttore artistico e presentatore sarà accompagnato come l’anno scorso da Fiorello e da otto co-conduttrici: Matilda De Angelis, Elodie, Luisa Ranieri, Vittoria Ceretti, Barbara Palombelli, Beatrice Venezi, Serena Rossi e Simona Ventura. Zlatan Ibrahimović e Achille Lauro ospiti fissi della manifestazione.

cantanti in gara Sanremo 2021
Foto di Maelle Ramsay su Unsplash

Mentre tutti gli altri teatri rimangono chiusi (anche se è notizia degli ultimi giorni che da fine mese potranno riaprire nelle Regioni gialle, insieme ai cinema, così come nell’unica Regione al momento bianca, la Sardegna), il celebre palcoscenico sanremese apre ai cantanti in gara e agli ospiti, che devono per forza di cose cambiare le abitudini.
Lo spettacolo va avanti, ma muta per poter garantire la massima sicurezza in tempi di pandemia.

I cantanti di Sanremo 2021 in gara senza pubblico

In gara 26 Big e 8 Nuove proposte, che dovranno arrivare sul palco già vestiti e tornarsene in albergo subito dopo l’esibizione. Niente camerini, niente dietro le quinte, niente abbracci di incoraggiamento: il pericolo sanitario cambia le regole della manifestazione.

Aiello, Annalisa, Arisa, Bugo, Colpaesce e Dimartino, Coma_Cose, Ermal Meta, Extraliscio feat. Davide Toffolo, Fasma, Francesca Michielin e Fedez, Francesco Renga, Fulminacci, Gaia, Ghemon, Gio Evan, Irama, La Rappresentante di Lista, Lo Stato Sociale, Madame, Malika Ayane, Maneskin, Max Gazzè e la Trifluoperazina Monstery Band, Noemi, Orietta Berti, Random Willie Peyote, tra i Campioni in gara più qualche esordiente.
Avincola, Davide Shorrty, Dellai, Elena Faggi, Folcast, Guadiano, Greta Zuccoli, Wrongonyou, tra gli Esordienti.
Tutti alle prese con esibizioni senza pubblico. Un male o un bene visto che spesso le inquadrature mostravano una platea molto annoiata e disinteressata?

Panorama di Sanremo
Foto di judith girard-marczak su Unsplash

Sanremo blindata in una Liguria diventata Regione gialla

A pochi giorni dal debutto, il conduttore Amadeus ha sottolineato che non tratterrà le lacrime se dovessero scendergli sul viso in un’edizione davvero insolita e senza precedenti. E parla del teatro Ariston come di un fortino.
«Il teatro è un fortino, la nostra bolla, mi muovo dall’albergo solo per venire qui», sostiene il presentatore, che poi aggiunge cosa lo ha colpito di più di questo anomalo Festival: «Le strade deserte quando usciamo finite le prove. Alle undici di sera l’anno scorso c’erano centinaia di persone. Quest’anno è tutto deserto, Sanremo sembra una città fantasma». La Liguria, lo ricordiamo, è Regione gialla dal primo marzo, ma nonostante questo le precauzioni devono essere massime, per evitare che l’attrazione televisiva e musicale possa trasformarsi in un pericoloso focolaio.

The show must go on. E oggi più che mai in molti si chiedono: ha ancora senso il Festival di Sanremo, visti i tempi che stiamo vivendo? Forse riuscirà a dare un po’ di normalità in un periodo che normale non lo è da tanto, dal momento che rappresenta molto più di uno spettacolo, fin da quando è nato. O forse le polemiche che inevitabilmente accompagnano la kermesse potranno accendere un faro sulle priorità di un paese che si distrae con molta facilità. E che dimentica in fretta.

- Pubblicità -spot_imgspot_img

Commenta

Perfavore inserisci un commento!
Nome

- Pubblicità -spot_img