Sanremo 2020, il monologo sulla violenza di genere fa paura