Procida Capitale della Cultura 2022: un programma in cui la sostenibilità è protagonista

In evidenza

Patrizia Chimera
Giornalista pubblicista di attualità e lifestyle. Spirito zen, curiosità innata, ama sempre mettere tutto in discussione

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

procida
Photo by Charles Devaux on Unsplash

Procida Capitale della cultura 2022, tutto è pronto.
Il comitato organizzatore, infatti, ha presentato il ricco programma di eventi, che partiranno dal 22 gennaio 2022 e per 330 giorni vedranno la partecipazione di mezzo milione di persone (questa la stima degli organizzatori).
La cultura, ovviamente, è al centro della programmazione di appuntamenti che si susseguiranno per tutto l’anno nuovo. Senza dimenticare però la sostenibilità, filo conduttore delle manifestazioni. Per lasciare un segno positivo.

Dopo Parma, è Procida la Capitale della cultura 2022

Nel 2022 l’isola di Procida sarà il punto di riferimento italiano per la cultura.
Il testimone, infatti, passa da Parma, fortemente penalizzata dalla pandemia, ma che ha potuto tenere in mano il titolo per un anno in più, alla splendida isola di Procida. La città campana è stata scelta tra 10 finaliste su 28 che si erano candidate: Ancona, Bari, Cerveteri (Roma), L’Aquila, Pieve di Soligo (Treviso), Taranto, Trapani, Verbania, Volterra (Pisa).

Alla fine l’ha spuntata Procida, eletta come città deputata a parlare di cultura per tutto il 2022. Come sottolineato dal ministro Dario Franceschini all’annuncio della capitale culturale del 2022, Procida ci accompagnerà in quello che è considerato da tutti l’anno della ripartenza, per guardare al futuro con maggiore ottimismo dopo un periodo decisamente complicato per tutti quanti.

Isola di Procida
Photo by Nati Melnychuk on Unsplash

Procida Capitale della cultura 2022, programma

Procida è la prima isola eletta come capitale della Cultura. Tutto inizierà il 22 gennaio con la cerimonia d’apertura, un evento di circa 8 ore che si ispira ai miti del mare. Si partirà dalla terraferma, attraversando il Golfo di Napoli e arrivando sull’isola.
Saranno 44 i progetti culturali, di cui 34 originali, 150 gli eventi per un totale di 330 giorni di programmazione. Arriveranno 350 artisti da 45 Paesi del mondo. Saranno coinvolti 2000 cittadini. E ritroveranno l’antico splendore 7 luoghi simbolo di Procida.

Il programma presentato alla regione Campania si divide in 5 aree tematiche, che seguiranno il tema dell’anno culturale che sarà “La cultura non isola“:

  • Procida inventa
  • Procida ispira
  • Procida include
  • Procida impara
  • Procida innova

Ci saranno progetti per parlare di riqualificazione urbana, per raccontare le tradizioni locali a livello nazionale e internazionale, per promuovere il senso di comunità. Molto interessante Biennale dei Giovani Artisti dell’Europa e del Mediterraneo (BJCEM) con i progetti ‘The Tending of the Otherwise’ (aprile – settembre) e ‘Is.Land’. O il progetto ‘Echi delle distanze’ (maggio – settembre) con musicisti da tutto il mondo.

L’evento ‘Abitare metafisico’ di Mimmo Jodice racconterà tramite foto l’identità di Procida. Sul sito ufficiale ci sono tutti gli eventi in programma con le modalità per partecipare.

Procida Capitale della cultura 2022
Photo by Martino Pietropoli on Unsplash

La sostenibilità a Procida

Non mancheranno riferimenti anche ai temi della sostenibilità. Secondo quanto già organizzato, tutti gli eventi in programma per il 2022 saranno completamente plastic free. Inoltre ci sono anche dei progetti dedicati proprio al tema del riutilizzo, come I misteri del Venerdì Santo (aprile), con laboratori artigianali e workshop per recuperare materiale di scarto per allestire i carri allegorici della processione di Pasqua. O La flotta di carta (aprile), con la creazione di barche di carta origami creati da studenti procidani e flegrei che attraverso il golfo di Napoli parleranno di rispetto dell’ambiente. Ma anche Riciclarcere, Esercizi sul futuro e molto altro ancora.

Il fine ultimo è quello di sensibilizzare sull’importanza di usare le risorse e dare nuova vita a oggetti e materiali che non devono più essere considerati come uno scarto, ma come un’opportunità.

- Pubblicità -spot_imgspot_img

Commenta

Perfavore inserisci un commento!
Nome

- Pubblicità -spot_img

Correlati