Donne e potere: la scelta dei colori all’Inauguration Day di Joe Biden

In evidenza

Maria Zuccarini
Maria Zuccarini
Insegnante di Storia del costume e della moda, è consulente di immagine ed esercita la sua professione anche attraverso i canali social e il suo blog www.50oltre.it

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Donne e potere all’Inauguration Day: analizziamo la simbologia dei colori scelti al giuramento del neo presidente degli Stati Uniti. Tutti noi conosciamo la potenza del colore: la cromoterapia ci insegna che i colori sono indispensabili per ritrovare l’equilibrio del corpo e dello spirito. L’armocromia valorizza e illumina il viso armonizzando i nostri colori naturali con quelli dell’abbigliamento. Ma un sapiente uso del colore è utilissimo anche nel sancire un proprio ruolo pubblico e dichiarare la propria posizione nelle istituzioni.

Photo by Instagram @joebiden

Lo sanno bene le donne che ricoprono ruoli di potere nel mondo (ancora troppo poche) che utilizzano il colore dei propri outfit nelle cerimonie pubbliche per fare una vera e propria dichiarazione d’intenti. Un esempio è stato l’Inauguration Day, la cerimonia di insediamento del 46° Presidente degli Stati Uniti d’America, Joe Biden. Un insediamento che ha dato il segno del cambiamento in tutto: dalle parole alla scelta delle donne da far salire sul palco. Dalla nuova first lady Jill Tracy Jacobs alla vicepresidente Kamala Harris, da Michelle Obama a Jennifer Lopez fino a Lady Gaga, che ha emozionato tutti cantando l’inno nazionale, vediamo insieme quali simbologie si nascondono dietro la scelta del colore dei loro abiti.

Azzurro per Jill Tracy Biden

Una scelta che racchiude un duplice significato: da un lato il colore, un azzurro luminoso e rasserenante, promessa di un mandato presidenziale all’insegna della pace; dall’altro la scelta di indossare un outfit griffato Markarian, un giovane brand orientato sulla sostenibilità. Un messaggio importante in un momento in cui i problemi legati all’ambiente si fanno sempre più pressanti.

Viola per Kamala Harris

Un cappotto viola già divenuto iconico, firmato dallo stilista Christopher John Rogers, giovane emergente designer afrodiscendente: con questo capo, rigoroso nella linea ma vivace e molto “presente” nel colore, la vicepresidente degli Stati Uniti ha voluto sancire la promessa di unità del Paese, data proprio dal viola, unione di rosso e blu (colori simbolo dell’America) , nonché di inclusione e integrità morale.

Lady Gaga e Amanda Gorman (foto @amandascgorman)

Rosso e blu per Lady Gaga

Nessuna trasgressione per la star, ma anzi una grande raffinatezza ed eleganza nell’abito firmato Schiaparelli Haute Couture, vera e propria dichiarazione d’amore verso gli Stati Uniti sia nella scelta dei colori che nell’emozione dimostrata durante la sua esibizione

Bianco per Jennifer Lopez

Il bianco è la scelta di JLO: non colore per eccellenza, simbolo di pace ma anche colore scelto dalle suffragette quando lottavano per il diritto al voto, e indossato da Kamala Harris nel suo primo discorso dopo la vittoria alle elezioni di Joe Biden. JLO lo declina in un total look firmato Chanel e ne ribadisce la forza evocativa cantando “America the Beautiful” e chiudendo l’esibizione con una frase in lingua spagnola: “Libertà e giustizia per tutti”.

Giallo per Amanda Gorman

Già sold out sulle principali piattaforme on line, il cappotto giallo di Prada indossato dalla poetessa ventiduenne Amanda Gorman rappresenta un inno all’ottimismo, un attestato di fiducia verso Biden e il suo programma. Anche il Pantone Color Institute ha proclamato la tonalità “Illuminating yellow” come uno dei due colori dell’anno: oltre al grigio, simbolo del momento dal quale bisogna uscire, c’è il giallo, la speranza di un futuro solare.

Rosso marsala per Michelle Obama

Seppure con un colore meno eclatante, anche Michelle Obama ha voluto ribadire la sua linea di pensiero, indossando una tonalità di rosso marsala che fu scelta da Pantone come colore dell’anno 2015 per la sua capacità di emanare un senso di sicurezza e stabilità: un completo firmato dallo stilista afroamericano Sergio Hudson, anche questa una scelta (come quella di Kamala Harris) che si rivela un segnale importante nel desiderio di inclusione e coesione verso una linea di pensiero volta a ridare stabilità ad un Paese tanto provato.

Ancora una volta il colore si dimostra fondamentale nella comunicazione non verbale, per affermare personalità e idee. Soprattutto per le donne.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

- Pubblicità -

Commenta

Perfavore inserisci un commento!
Nome

- Pubblicità -

Correlati

- Pubblciità -

Correlati

- Pubblicità -