Perseveranza e vaccino, due parole che rappresentano alla perfezione il 2021

In evidenza

Patrizia Chimera
Giornalista pubblicista di attualità e lifestyle. Spirito zen, curiosità innata, ama sempre mettere tutto in discussione

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

perseveranza
Photo by Brett Jordan on Unsplash

Perseverance, perseveranza, come il nome del Rover che la Nasa ha inviato su Marte, atterrato il 18 febbraio, per cercare tracce fossili di vita. E Vax, vaccino, con tutte le declinazioni del termine. Queste due, secondo gli esperti di linguistica, sono le due parole del 2021 che meglio possono rappresentare quello che abbiamo vissuto.

Perseverance, perseveranza: crederci sempre, lavorare per raggiungere i propri obiettivi

Il Cambridge Dictionary ha decretato che la Word of the Year 2021 è “perseverance“, perseveranza (l’anno scorso le parole del 2020 sono state diverse). Il risultato deriva dalle ricerche degli utenti nel dizionario inglese. Secondo Wendalyn Nichols, Publishing Manager di Cambridge Dictionary, il tremine non è mai comparso in modo così chiaro nelle ricerche sul sito. Il picco c’è stato in occasione del lancio del rover della NASA atterrato su Marte il 18 febbraio 2021. Rover che si chiama proprio Perseverance.
«Perseverance non è una parola comune o particolarmente utilizzata nel quotidiano e non è strano, quindi, che ci siano dei picchi nelle ricerche in quel periodo», spiegano gli esperti del dizionario, aggiungendo poi perché quel sostantivo potrebbe rappresentare alla perfezione il 2021 di ognuno di noi, qualunque siano la nostra storia e il nostro vissuto. «Proprio come ci vuole perseveranza per far atterrare un rover su Marte, serve perseveranza anche per affrontare le sfide che stiamo trovando lungo il cammino a causa dell’emergenza sanitaria, dei disastri climatici, dell’instabilità politica e dei conflitti».

Perseveranza, significato del termine

Cosa significa esattamente perseveranza? La Treccani ci dà la definizione del sostantivo femminile: il termine deriva dal latino perseverantia, derivato di perseverare ed è la «costanza e la fermezza nel perseguire i proprî scopi o nel tener fede ai proprî propositi, nel proseguire sulla via intrapresa o nella condotta scelta».

perseverance
Fonte foto da Flickr di NASA’s Marshall Space Flight Center

Vax, un’altra parola sempre presente nel 2021

Da quando a Natale 2020 sono stati annunciati i primi vaccini contro la Covid-19, la parola Vax o vaccino è entrata di diritto in ogni nostro discorso. Con tante declinazioni del genere: Double Vaxxed (con doppia vaccinazione), Unvaxxed (senza vaccinazione), Anti-Vaxxer. (il nostro No Vax in contrapposizione ai Sì Vax).. Parole ormai di uso comune, che l’Oxford Dictionary ha eletto come parole più usate nel mondo nell’anno che stiamo per lasciarci alle spalle.

Fiona McPherson, editor senior del dizionario inglese, parla di un impatto sorprendere di una parola sicuramente non nuova. «Risale almeno agli anni ’80, ma secondo il nostro corpus è stato usato raramente fino a quest’anno. Quando si aggiunge a ciò la sua versatilità nel formare altre parole è diventato chiaro che era protagonista assoluta del lessico 2021». In realtà il termine Vax è comparso per la prima v olta nel 1799, mentre i derivati vaccin e vaccination nel 1800. La parola deriva dal latino Vacca, perché lo scienziato e medico inglese Edward Jenner sviluppò un vaccino contro il vaiolo partendo dal vaiolo bovino.

vax
Photo by Jeremy Bezanger on Unsplash

Le parole del 2021 che ci rappresentano

Leggendo la descrizione del Cambridge Dictionary della parola perseveranza, si comprende bene il perché di questa scelta. È lo sforzo costante, continuo, che mandiamo avanti senza sosta per fare oppure per ottenere qualcosa. Anche quando il raggiungimento di questo qualcosa è difficile.
E non è nemmeno difficile capire perché Vax è la parola scelta da un’altra autorità del settore, l’Oxford English Dictionary. I vaccini ci hanno permesso di tornare a lavorare, anche se la situazione pandemica è ancora un problema per tutti quanti.

Perseverando e seguendo la strada delineata dalla scienza, impegnandoci a fare tutto il possibile per porre fine a quello che è per molti un incubo, potremo sperare in un 2022 migliore. Nel quale le parole virus, pandemia, emergenza sanitaria si auspica possano diventare termini desueti ne nessuno usa più.

 

- Pubblicità -spot_imgspot_img

Commenta

Perfavore inserisci un commento!
Nome

- Pubblicità -spot_img

Correlati