Bonus cultura giovani 2021, come lo useranno i ragazzi italiani

In evidenza

Patrizia Chimera
Giornalista pubblicista di attualità e lifestyle. Spirito zen, curiosità innata, ama sempre mettere tutto in discussione

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Bonus Cultura 2021
Photo by Vincent Tantardini on Unsplash

Il Bonus cultura giovani 2021 è un incentivo di 500 euro destinato ai 18enni. E come suggerisce il nome stesso è rivolto a garantire una partecipazione di tutti all’offerta culturale del nostro paese.
Sono tantissimi i modi con cui si può spendere, per fare un pieno di arte e di meraviglia riempiendosi gli occhi, il cuore e l’anima con il meglio che il panorama italiano può offrire. Oggi un’opportunità importante più che mai, dopo il lungo stop provocato da restrizioni, virus, lockdown, chiusure.

Cos’è e a chi spetta il Bonus cultura giovani 2021

Il bonus 500 euro 2021 o bonus cultura o bonus cultura giovani 2021 è un incentivo che ogni anno la Presidenza del Consiglio dei Ministri e il ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo offre ai 18enni, a chi è appena diventato maggiorenne.
Il contributo è arrivato alla quinta edizione e quest’anno possono accedere i ragazzi nati nel 2002. Il buono da 500 euro spetta ai giovani italiani e stranieri che hanno la residenza in Italia per l’acquisto di prodotti e di attività culturali.
Si può richiedere l’incentivo entro 31 28 agosto 2021, registrandosi su 18app. E si ha tempo fino al 28 febbraio 2022 per spendere il Bonus Cultura.

cultura per giovani
Photo by Arif Riyanto on Unsplash

Bonus cultura destinato ai nati nel 2002: come e quando si attiva

Per poter ottenere il Bonus bisogna avere un’identità SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale), per accedere ai servizi online della Pubblica Amministrazione.
Si accede poi al contributo dal sito www.18app.italia.it o scaricando l’applicazione 18app, entrando proprio con le credenziali SPID. All’interno si possono generare buoni per acquisti online o in negozi fisici, dagli esercenti che hanno aderito al servizio (qui l’elenco completo).
Per ogni acquisto fatto, va creato un buono dell’importo esatto, che sarà scalato man mano dal totale di 500 euro. Il buono generato si può mostrare tramite smartphone oppure può essere stampato e mostrato all’esercente.

Photo by Liza Pooor on Unsplash

Bonus cultura, cosa comprare

Il bonus riservato ai neomaggiorenni si può spendere per l’acquisto di libri, biglietti per concerti, mostre, musei, fiere, teatri, cinema, audiolibri, ebook, abbonamenti per spettacoli, parchi, festival, circhi. O per pagare musica registrata, l’iscrizione a corsi di musica, lingue straniere, teatro. Non si possono comprare computer, tablet, smartphone.

Bonus cultura per i nati nel 2003: buono ridotto a 300 euro

Brutte notizie, infine, per chi compirà 18 anni nel 2021. La Legge di Bilancio se da un lato conferma anche per loro l’incentivo, dall’altro lo riduce a 300 euro, con uno stanziamento di 150 milioni di euro, contro il 190 degli anni precedenti.
Nei primi mesi del 2022 saranno date tutte le indicazioni per poter accedere alla manovra, preparandosi magari per tempo con lo SPID, il Sistema di Identità Digitale, con cui sarà più veloce chiedere il bonus. Meglio portarsi avanti e non farsi trovare impreparati. Sperando che questo incentivo, molto apprezzato dai neo maggiorenni, possa continuare a esistere. O in alternativa in Italia possa essere garantito il libero accesso alla cultura. Ne abbiamo tutti un gran bisogno.

- Pubblicità -spot_imgspot_img

Commenta

Perfavore inserisci un commento!
Nome

- Pubblicità -spot_img