Nasce il primo museo immersivo permanente: EmotionHall. Per tornare a vivere l’arte

In evidenza

Redazione i404
i404 racconta com'è cambiato il mondo e dove sta andando. Quello che raccontiamo è un’opportunità.

Tempo di lettura stimato: 2 minutiLa cultura non si ferma. Anche se in questo momento storico sta attraversando un periodo non proprio felice. C’è però chi non si arrende e prova a immaginare come sarà ritornare a provare quelle emozioni che solo l’esperienza artistica sa infondere.
Quello che è certo è che non sarà più come prima. Sarà meglio di prima. Proprio grazie alla tecnologia, in grado di rendere ogni performance unica.

In Italia nasce il primo museo immersivo permanente. Per coinvolgere i sensi dei visitatori che diventeranno protagonisti del mondo artistico. Come mai prima.
Di arte immersiva si era discusso molto anche prima del lunghissimo stop. E se ne parlerà ancora, anche grazie all’impegno di chi crede che la cultura debba avere un ruolo fondamentale nella nostra società. Ricavando nuovi spazi dove viverla.

primo museo immersivo permanente

EmotionHall, il primo museo immersivo permanente in Italia

Fino a oggi o, meglio, fino a quando abbiamo potuto frequentare i luoghi deputati alla cultura, la programmazione delle mostre interattive e immersive ha permesso a visitatori provenienti da ogni angolo del mondo di scoprire cos’è l’immersive art experience.
L’arte immersiva consente allo spettatore di “entrare” nell’opera artistica, partecipando ad uno spettacolo che comprende diverse forme di espressione (pittura, scultura, musica, teatro, cinema, letteratura, poesia) con codici linguistici e peculiarità differenti che si uniscono a raccontare in un’unica esposizione un percorso in cui il visitatore è pienamente coinvolto.

Quello che non c’era ancora era un vero e proprio museo immersivo permanente. Almeno finora.

EmotionHall è il museo che mancava. All’interno del Meeting Place Tiare Shopping di Villesse, in provincia di Gorizia (Friuli-Venezia Giulia), sorge la prima arena immersiva permanente, unica nel suo genere in Italia, modulare e interattiva, per riportare la cultura e i visitatori al centro, raccontando l’opera artistica, qualunque sia la sua natura, in maniera originale. E per far uscire l’arte dai canonici luoghi dove tradizionalmente viene proposta, intercettando anche un nuovo pubblico e offrendo un’esperienza carica di suggestioni a chi già abitualmente frequenta un centro commerciale. Creare una nuova agorà, per ampliare l’offerta culturale e renderla ancora più accessibile.
Uno spazio contenitore dove allestire mostre, eventi, anche musicali, corsi, stage di danza e di recitazione e molto altro ancora. Per coinvolgere lo spettatore sfruttando tecnologie audio e video all’avanguardia.

arte immersiva

Una mostra multimediale e immersiva sull’arte di Van Gogh per inaugurare lo spazio

Sarà il tocco artistico inconfondibile di Vincent Van Gogh a inaugurare lo spazio, quando si potrà tornare a vivere la cultura (nell’ultimo decreto pare ci sia una possibile riapertura dei musei nelle zone gialle nei giorni feriali, per dare un piccolo grande segnale di speranza).
“Van Gogh. Il Sogno” Immersive Art Experience è l’esperienza d’arte multimediale che vuole omaggiare il grande pittore olandese. Ideata dall’artista contemporaneo e video maker italiano Stefano Fake, famoso a livello internazionale, e dal curatore museale Nicola Bustreo, direttore artistico di EmotionHall, la mostra è un viaggio onirico nella pittura e nella vita di Van Gogh.

mostra multimediale e immersiva sull'arte di Van Gogh

Il percorso si snoda attraverso un sistema di proiezioni e di amplificazione sonora, con sale immersive in cui il visitatore sarà guidato a scoprire immagini e contenuti che si muovono, dal pavimento al soffitto. Un’avventura fatta di colori, luce, soggetti, per andare oltre l’opera d’arte che siamo abituati a vedere statica su tela.
In questo modo sarà più facile entrare nella mente dell’artista e comprendere le scelte cromatiche e stilistiche che hanno caratterizzato i suoi capolavori. Un percorso della durata di 50 minuti, che comprende multiproiezioni a 360° di immagini ad altissima definizione di 75 opere d’arte di Vincent Van Gogh, raccontate con la voce dell’attore Maurizio Lombardi e da una colonna sonora studiata appositamente per l’evento.

EmotionHall

Una mostra adatta a tutti, fruibile a ogni età, che ogni spettatore vive a suo modo, cogliendo i significati dell’opera del pittore anche in base alla sua esperienza di visita.
La mostra dedicata a Vincent Van Gogh sarà aperta al pubblico non appena le disposizioni governative e regionali lo permetteranno. I biglietti si potranno acquistare anche online.
Per ritornare finalmente a vivere l’arte. Ed esserne parte.

Prima sogno i miei dipinti, poi dipingo i miei sogni.
Vincent Van Gogh

- Pubblicità -spot_imgspot_img

Commenta

Perfavore inserisci un commento!
Nome