Youth Climate Summit 2019, altro che bamboccioni: a lottare con Greta, una giovane italiana scelta dall’Onu

Tempo di lettura stimato: 3 minuti

Choosy, bamboccioni. Poco tempo fa c’era chi definiva così i giovani italiani. Indicati come svogliati, senza prospettive per il futuro per loro volontà, attaccati alla gonna di mamma e al portafoglio di papà. Senza progetti o ambizioni.
Una definizione che i giovani italiani non hanno mai accettato o digerito. E che oggi appare sempre più un’offesa gratuita, alla luce dell’impegno che proprio i ragazzi ci mettono nella lotta contro i cambiamenti climatici.

Grazie all’esempio di Greta Thunberg, i ragazzi di tutto il mondo hanno dimostrato di essere più caparbi e decisi di tanti adulti, che magari occupano anche posizioni di potere. Lottando per il loro futuro. E per il futuro di tutti. Accanto alla giovane attivista svedese, in occasione del Youth Climate Summit 2019, l’Onu ha scelto anche una ragazza italiana in rappresentanza del nostro paese. Una ragazza che ha da tempo le idee ben chiare.

Giovani in lotta per il clima

Photo by Timothy Eberly on Unsplash

Youth Climate Summit 2019: Federica Gasbarro con Greta Thunberg.

Federica Gasbarro è l’unica giovane italiana a partecipare al Youth Climate Summit di sabato 21 settembre 2019, a due giorni dal summit per il clima indetto dall’Onu, alla presenza dei leader del mondo, per lunedì 23 settembre.
È una dei 7000 leader che si sono iscritti al vertice sul clima giovanile. Solo una dei 100 che sono stati selezionati per un Green Ticket, che comprende un volo aereo carbon neutral diretto a New York e la possibilità di partecipare in prima persona all’impegno dell’Onu nella lotta contro il riscaldamento globale e i cambiamenti climatici, proponendo una soluzione creativa e tecnologica per uscire dalla crisi e dall’emergenza. L’unica giovane in rappresentanza dell’Italia.

Il vertice dei giovani delle Nazioni Unite sul clima è un evento per i leader del futuro che agiscono già oggi lottando per trovare soluzioni concrete contro il cambiamento climatico. Presso la sede delle Nazioni Unite a New York, in un weekend di grandi eventi per la città, il vertice prevede un’intera giornata di appuntamenti per unire giovani attivisti, imprenditori, responsabili del cambiamento.
Sarà un vertice orientato all’azione, dove generazioni di attivisti e non solo potranno confrontarsi. E sarà inclusivo, con uguale rappresentanza di giovani leader provenienti da tutto il mondo e di ogni estrazione sociale.

Non mancherà Greta Thunberg, arrivata in barca a vela a New York per partecipare a questa settimana di mobilitazione. Che prevede l’arrivo in piazza venerdì 20 settembre, per un altro sciopero per il clima, di migliaia di persone. Solo a New York. Ma le proteste saranno come sempre in tutto il mondo, per milioni di voci che si levano per chiedere giustizia climatica.

Statua della Libertà

Photo by tom coe on Unsplash

Chi è Federica Gasbarro.

24 anni, originaria di Avezzano, in provincia de L’Aquila, da sempre vive a Roma. Anche se tutte le estati le ha trascorse con i genitori dai nonni, in Abruzzo. E proprio queste esperienze hanno fatto nascere in lei, fin da giovanissima, l’attenzione per le tematiche ambientali.

Laureanda in Scienze Biologiche a Roma (le mancano solo 4 esami per la Laurea), Federica racconta che il suo interesse per l’ambiente è praticamente nato con lei. Anche grazie ai suoi genitori che l’hanno sempre educata al rispetto del mondo che la circonda.

Pensavo di poter dare il mio contributo solo da scienziata, invece con Greta Thunberg e i Fridays for future ho capito che avrei potuto agire da subito. E così sono scesa in piazza.

Racconta Federica Gasbarro mentre si prepara a volare verso New York. La sua volontà di cambiare il mondo e agire subito, finché abbiamo tempo, spesso è fraintesa. C’è chi sostiene che sia fissata, che sia contraddittoria (in un recente post su Facebook ha dovuto rispondere a chi la accusava di essere falsa, visto che sarebbe andata negli States in aereo e non con un mezzo più green come la collega svedese), quasi esagerata. Gli scontri non mancano. Ma lei va avanti con il supporto della sua famiglia e di pochi amici che la sostengono sempre.

 

Cosa si aspetta e cosa chiederanno i giovani leader all’Onu.

Federica ha risposto con entusiasmo all’appello del Segretario generale dell’Onu, Antonio Guterres, che chiedeva ai giovani di partecipare al vertice portando le loro idee. Al Summit Federica presenterà il fotobioreattore anulare che usa la respirazione delle alghe per pulire l’aria delle zone inquinate. Sperando che possa essere utile riparlare di questo progetto del 2016 che poi è caduto nel vuoto. Ma che potrebbe rivelarsi utile per migliorare la qualità dell’aria che respiriamo.

Dal vertice dei giovani sul clima dell’Onu tantissimo. “Mi aspetto un dialogo intergenerazionale, inclusivo e volto al cambiamento, quello con la C maiuscola, qui e ora! Sarà un Summit in cui i paesi verranno messi alla prova in base alla loro ambizione“.
E ricorda l’impegno dei giovani attivisti italiani per cambiare e ispirare il cambiamento. Con azioni concrete.

Tantissimi di noi giovani Italiani già stanno facendo moltissimo, cambiando le abitudini proprie e delle loro famiglie, così come stanno scendendo in piazza per chiedere indietro il proprio futuro. Devo ammettere che anche io non avevo piena coscienza di ciò che stava accadendo: quando poi mi sono informata, ho scelto di fare la mia parte. Certo, sono stata agevolata dal mio percorso di studi. Però cercando correttamente su internet ci sono molte informazioni! E poi… basta che nel proprio piccolo piano piano si fa qualcosa vale già oro!

Altro che choosy!

Federica Gasbarro

Federica Gasbarro

 

Questo articolo contribuisce al progetto Covering Climate Now per tenere alta l’attenzione dei media di tutto il mondo sui cambiamenti climatici in vista del Climate Action Summit 2019 dell’Onu in programma a New York il 23 settembre 2019.
This article contributes to the Covering Climate Now project to keep global media attention on climate change in view of the UN’s Climate Action Summit 2019 scheduled in New York on September 23, 2019.

Altro dall’autore:

About Author

Patrizia Chimera

Giornalista pubblicista di attualità e lifestyle. Spirito zen, curiosità innata, ama sempre mettere tutto in discussione


COMMENTA CON FACEBOOK




Lascia un commento

Top