I mezzi di trasporto più sostenibili (bici e piedi umani a parte): come usare Google Maps per essere green

In evidenza

Patrizia Chimera
Giornalista pubblicista di attualità e lifestyle. Spirito zen, curiosità innata, ama sempre mettere tutto in discussione

Tempo di lettura stimato: 3 minutiMobilità sostenibile, quale mezzo di trasporto è meglio usare per essere green?
A parte la bici e i piedi umani, che effettivamente sono sempre la soluzione migliore per prendersi cura del pianeta e anche della propria salute, per spostamenti più lunghi è sempre bene optare per la scelta meno impattante.

Auto, aereo, navi, treno, autobus. Ecco la classifica dei mezzi di trasporto più sostenibili e green. Da scegliere per i prossimi viaggi, ovviamente.

Mobilità sostenibile, il report dell’Agenzia Europea dell’Ambiente

Un recente rapporto dell’Agenzia Europea dell’Ambiente (EEA) ha scelto di guidare i cittadini nella scelta dei mezzi di trasporto più ecologici e meno impattanti sull’ambiente.
Nel report dal titolo Trasporti e Ambiente 2020 si è cercato di capire quanto fossero sicuri dal punto di vista della sostenibilità ambientale i principali veicoli utilizzati sia per il trasporto di persone sia per il trasferimento delle merci. Sono stati presi in esami diversi fattori: in primo luogo le emissioni di gas serra, ma anche quelle che si manifestano durante la produzione, la trasmissione e la distribuzione dell’energia usata o le emissioni non di scarico degli inquinanti atmosferici come il materiale particolato per l’abrasione di freni, ruote, pneumatici, binari.

inquinamento automobilistico
Photo by Alexander Popov on Unsplash

I mezzi di trasporto più sostenibili e green per viaggi lunghi

La forma di mobilità migliore dal punto di vista della sostenibilità ambientale, per quello che riguarda il minor numero di emissioni inquinanti prodotte e il minor consumo di energia, è il treno. Viaggiare su rotaia è il modo migliore per proteggere il pianeta.
A seguire troviamo il trasporto aereo e il trasporto marittimo e solo in fondo i mezzi che viaggiano su strada, come automobili, autobus, camion.

https://twitter.com/EUEnvironment/status/1374640809019109376?ref_src=twsrc%5Etfw%7Ctwcamp%5Etweetembed%7Ctwterm%5E1374640809019109376%7Ctwgr%5E%7Ctwcon%5Es1_&ref_url=https%3A%2F%2Fwww.ohga.it%2Fqual-e-il-mezzo-di-trasporto-piu-sostenibile-dopo-la-bici-il-punto-dellagenzia-europea-dellambiente%2F

 

Secondo lo studio, il settore dei trasporti nella sua totalità genera il 25% del totale delle emissioni di gas serra nell’Unione Europea. Le emissioni provengono soprattutto dal trasporto su strada e su gomma (72%). Navi e aerei, invece, hanno un impatto minore dal punto di vista delle emissioni, rispettivamente il 14% e il 13%. Il trasporto ferroviario, invece, solo lo 0,4%, quota che riguarda i treni diesel. Quindi è la scelta migliore per viaggi lunghi.

viaggiare in treno
Photo by Florian van Duyn on Unsplash

Scegliere il mezzo di trasporto migliore per abbattere le emissioni

Pedalare in bicicletta è sicuramente l’opzione primaria da valutare per spostamenti urbani e di breve tragitto. Così come un altro mezzo di cui siamo naturalmente dotati: i nostri piedi. Per la salute del pianeta e per il nostro benessere psicofisico è la scelta ottimale. Ovviamente per tragitti più lunghi è impensabile. In questi casi bisogna fare molte valutazioni su quale può essere il mezzo migliore.

Se il treno rappresenta uno strumento di mobilità sostenibile, migliore di tutti gli altri, bisogna fare anche altri considerazioni. Viaggiare in auto da soli è sconsigliabile, ma se si uniscono più colleghi o persone che condividono la stessa strada si abbattono le emissioni. Mentre sarebbe meglio limitare l’uso dell’aereo, anche per spingere le compagnie a trovare sempre più soluzioni green per andare a compensare l’impatto negativo che tale mezzo ha sul pianeta.

Google Maps potrebbe aiutare i viaggiatori, per diletto o per lavoro, a trovare sempre la soluzione più adatta.
La piattaforma ha annunciato un centinaio di novità per il 2021 della piattaforma usata da più di un miliardo di persone nel mondo. Tante iniziative riguarda proprio la sostenibilità e il tema dell’inquinamento dell’aria.
Ad esempio oltre ad avere indicazioni sul meteo, si potranno ricevere informazioni sulla qualità dell’aria, disponibili in un primo momento solo in Australia, India e Stati Uniti, prima di essere lanciati in tutto il globo.

La parte più interessante è quella progettata insieme al National Renewable Energy Laboratory statunitense per creare un nuovo modello di mobilità che si basi su scelte sostenibili, per inquinare meno. Google Maps darà indicazioni non solo sul percorso più breve da scegliere per raggiungere la meta del proprio viaggio, ma anche il tragitto che produce il minor impatto ambientale possibile. Saranno disponibili anche i dati per confrontare l’impatto di CO2 dei diversi percorsi previsi. Si partirà dagli USA, ma poi l’opzione arriverà in tutto il mondo.
Così non avremo più scuse e potremo sempre capire qual è il modo migliore per viaggiare nel pieno rispetto del pianeta.

- Pubblicità -spot_imgspot_img

Commenta

Perfavore inserisci un commento!
Nome