Emergenza climatica e lotta a razzismo e odio: le piazze si riempiono, un nuovo ’68?