Le attività commerciali rianimano il centro dell’Aquila. Ma la vita ormai è in periferia