G7 in Cornovaglia, la scultura fatta di rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche

In evidenza

Patrizia Chimera
Giornalista pubblicista di attualità e lifestyle. Spirito zen, curiosità innata, ama sempre mettere tutto in discussione

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

rifiuti elettrici ed elettronici
Photo by Markus Spiske on Unsplash

Al G7 di Cornovaglia è apparsa una scultura realizzata con rifiuti elettrici ed elettronici.
A Carbis Bay si apre il 12 giugno l’incontro dei leader del mondo. Da quando è scoppiata la pandemia da Covid-19, i grandi della terra si riuniscono nuovamente in presenza per parlare di tantissime tematiche.
Ci saranno 7 leader, i vertici dell’Unione Europea e anche quattro ospiti, di cui uno collegato da remoto. Tra i grandi del mondo saranno presenti il presidente americano Joe Biden, il premier inglese Boris Johnson, il presidente francese Emmanuel Macron, il premier giapponese Yoshihide Suga, la cancelliera tedesca Angela Merkel, il presidente del consiglio canadese Justin Trudeau, il nostro premier Mario Draghi.

Sicuramente la sostenibilità ambientale, oltre al diritto alla salute, sarà una tematica di cui si discuterà. E una scultura è apparsa per ricordare che il tempo stringe per prendere decisioni urgenti per il benessere del pianeta e dei suoi abitanti.

Mount Recyclemore, l’opera dello scultore Joe Rush

L’arte a sostegno di politiche green, grazie a un’opera che è apparsa giusto in tempo vicino al Carbis Bay Hotel a St Ives, in Cornovaglia, dove avrà luogo il vertice.
La scultura è stata realizzata utilizzando rifiuti elettronici e ritrae i volti dei 7 leader del mondo, ricordando il complesso scultoreo di Monte Rushmore, negli Stati Uniti d’America.
L’autore è Joe Rush e l’opera si chiama Mount Recyclemore. L’intento è quello di denunciare i danni che i rifiuti RAEE causano all’ambiente. Riciclarli è fondamentale per ridurre l’inquinamento.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da CGTN Europe (@cgtneurope)

Tra i volti riconoscibili ci sono tutti i 7 leader del mondo che saranno chiamati a dare risposte concrete al G7 in Cornovaglia. L’opera è stata commissionata da musicMagpie, azienda online britannica che acquista e vende elettronica rinnovata
Un messaggio politico forte e chiaro, che sicuramente non può essere ignorata, come ricorda l’artista. «Speriamo di toccare la loro coscienza per fare capire a questi leader che sono tutti insieme in questo business dei rifiuti. Il messaggio chiave è ‘Parlate tra di voi’ e risolvete questo pasticcio».

rifiuti raee
Photo by Anton Maksimov juvnsky on Unsplash

Riciclare i rifiuti elettronici e fondamentale

Oltre a essere un chiaro appello ai leader del mondo per poter prendere decisioni chiari, precise e forte per contrastare l’inquinamento provocato da questi materiali, Mount Recyclemore è anche un ottimo esempio di come si possono recuperare i rifiuti RAEE, con creatività e un po’ di sana manualità. Senza tralasciare il fatto che conferendo queste materie prime nei centri di raccolta idonei, si possono smaltire in maniera corretta, perché molti dei componenti contenuti nei dispositivi hi tech si possono recuperare. E diventare nuove risorse.

Secondo gli ultimi dati resi noti, nel 2019 nel mondo abbiamo visto gettare via 53 milioni di tonnellate di rifiuti elettronici. 9 milioni di tonnellate in più rispetto al 2014.

- Pubblicità -spot_imgspot_img

Commenta

Perfavore inserisci un commento!
Nome