Feste private, locali, scuole e sport. Come cambia la nostra vita con il DPCM di ottobre

Tempo di lettura stimato: 3 minuti

Firmato nella tarda nottata di lunedì 12 ottobre 2020 il nuovo DPCM del governo Conte che prevede limitazioni e restrizioni volte a contenere la diffusione del Coronavirus.
Tante le ipotesi smentite, mentre non mancano conferme di provvedimenti utili a prevenire i contagi da Covid-19 di cui si è parlato molto negli ultimi giorni.
Cosa succede in Italia con il DPCM di ottobre? Come dovranno cambiare le abitudini degli italiani da oggi in poi?

distanziamento

Photo by DICSON on Unsplash

Regole e raccomandazioni: la sostanza del nuovo decreto del premier contiene una serie di indicazioni che vanno seguite, pena multe severe. E altri consigli da adottare nella vita di tutti i giorni. Anche all’interno delle mura domestiche.
Questo DPCM non ha avuto iter facile, ma alla fine il governo Conte è riuscito a ottenere il via libera del Comitato tecnico scientifico e delle Regioni, interpellate a confrontarsi su temi di non facile discussione.

Mascherine obbligatorie sempre

La mascherina va portata sempre con se. All’aperto e al chiuso. E va sempre indossata in caso di presenza di persone non conviventi. Nel primo articolo si legge che è obbligatorio su tutto il territorio nazionale «avere sempre con sé dispositivi di protezione delle vie respiratorie». Ed è obbligatorio «indossarli nei luoghi al chiuso diversi dalle abitazioni private e in tutti i luoghi all’aperto a eccezione dei casi in cui, per le caratteristiche dei luoghi o per le circostanze di fatto, sia garantita in modo continuativo la condizione di isolamento rispetto a persone non conviventi, e comunque con salvezza dei protocolli e delle linee guida anti-contagio previsti per le attività economiche, produttive, amministrative e sociali, nonché delle linee guida per il consumo di cibi e bevande».
Non la deve indossare chi fa sport, runner compresi. Mentre è obbligatoria per chi passeggia. E non la devono indossare i bambini sotto i sei anni e chi soffre di patologie incompatibili con l’uso della mascherina.

Sport di contatto amatoriali addio

Calcetto e basket non saranno più ammissibili come passatempi per gli italiani in questa fase. Già a marzo scorso gli sport di contatto amatoriali erano stati vietati. E ora il divieto torna in auge.
Sono garantite invece le attività delle società sportive dilettantistiche iscritte al Coni e al Comitato paraolimpico. Sono comprese le palestre, che possono continuare seguendo i protocolli stabiliti dalle federazioni di riferimento. Così come i palazzetti, che devono seguire le regole per l’accesso in sicurezza.

Nuovo DPCM ottobre 2020

Photo by Mark Claus on Unsplash

Bar, ristoranti e spettacoli, cosa cambia

Bar, ristoranti e tutti i locali affini potranno essere aperti fino a mezzanotte. Al fine di evitare assembramenti, dopo le ore 21 non si potrà sostare in piedi all’interno e all’esterno dei locali di ristorazione. I proprietari di bar e ristoranti dovranno garantire a tutti i clienti posti a sedere in sicurezza e a distanza. Consentiti i servizi di asporto, ma la consumazione non deve avvenire davanti al locale dopo le ore 21.
Discoteche e sale da ballo chiuse, vietate le feste da ballo di ogni tipo, sia al chiuso sia all’aperto.
Si possono invece organizzare fiere e congressi, con le solite regole di prevenzione (mascherine, igiene e distanziamento sociale).
Per quello che riguarda gli spettacoli, rimangono i limiti di 200 persone per gli eventi al chiuso e di 1.000 all’aperto, nel rispetto delle norme già previste finora.

Didattica a distanza, lo stop del ministro

Luca Zaia, governatore della Regione Veneto, aveva suggerito di far ripartire le lezioni a distanza per gli studenti delle superiori. Così da alleggerire il trasporto pubblico, un tema sicuramente delicato e che non è di facile soluzione. Ma la ministra Lucia Azzolina ha espresso parere negativo per il momento.
Quindi la scuola va avanti in presenza, almeno fino a quando ci saranno le condizioni per garantire la sicurezza di tutti.
A scuola stop alle gite scolastiche per le classi di ogni ordine e grado. Sospesi anche i progetti di scambio e gemellaggio, le visite guidate, le uscite didattiche programmate.
Si possono organizzare, invece, «le attività inerenti percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento, nonché le attività di tirocinio».

Nessuna chiusura dei confini regionali

Un altro provvedimento tanto temuto era la chiusura dei confini tra le regioni. Ma anche questa restrizione che aveva sollevato molte polemiche alla vigilia della firma del DPCM non è presente tra le strade scelte dal governo per arginare la diffusione del virus.

A casa sì alle cene, ma in pochi

Il DPCM svela anche il mistero delle cene a casa. Nessun obbligo, nessuna multa, nessun controllo. Ma il governo raccomanda fortemente agli italiani di non organizzare eventi tra le mura domestiche con più di sei persone tra famigliari e amici non conviventi (non più congiunti). E se è possibile indossare la mascherina se non si può garantire la distanza.
Per quello che, invece, riguarda cerimonie civili e religiose, come matrimoni, funerali e altro, la partecipazione è consentita a un massimo di 30 persone.

Leggi qui il Pdf completo del DPCM del 13 ottobre 2020 del Governo Conte

Altro dall’autore:

About Author

Patrizia Chimera

Giornalista pubblicista di attualità e lifestyle. Spirito zen, curiosità innata, ama sempre mettere tutto in discussione


COMMENTA CON FACEBOOK




Lascia un commento

Covid, in Francia e Germania torna il lockdown ma scuole aperte | Trump: "Loro chiudono, noi no" - TGCOM-L'Inter e Conte tremano: stop più lungo per Romelu Lukaku - Virgilio Sport-Milan-Sparta Praga, le pagelle: Bennacer 7, inviti per tutti. E un Kjaer da 7 fa pure il regista - La Gazzetta dello Sport-PAGELLE di Roma-Cska Sofia, Mayoral non è Real. Fonseca, stavolta il turnover non paga - RomaNews-Real Sociedad-Napoli 0-1: Politano rilancia Gattuso - Corriere dello Sport-Coronavirus: Toti blinda la Liguria. Scatta "coprifuoco" dalle 21 per il weekend di Halloween. "Per evitare assembramenti"/L'ordinanza - IMPERIAPOST-Contagi a scuola, il numero dei casi è in aumento (ma resta sotto l’1%) - Il Fatto Quotidiano-Attentato a Nizza, l'Europa non sa difendersi e perde se stessa - L'HuffPost-Migranti: Oim, naufragio in Senegal, almeno 140 morti - Ultima Ora - Agenzia ANSA-Paola Perego positiva al Coronavirus - DavideMaggio.it
Top