Coronavirus, se in Italia l’emergenza è anche la mancanza di senso civico