Città più sporche del mondo. Un’italiana tra le peggiori

In evidenza

Patrizia Chimera
Giornalista pubblicista di attualità e lifestyle. Spirito zen, curiosità innata, ama sempre mettere tutto in discussione

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Città più sporche del mondo
Photo by Jon Tyson on Unsplash

Tra i primi nella classifica delle città più sporche del mondo. Un primato che dovrebbe farci vergognare, perché stiamo parlando di una delle mete più visitate del bel paese, che dovrebbe essere il biglietto da visita del nostro sistema turistico. Ma chi l’ha visitata in vacanza non è rimasto soddisfatto del livello di pulizia. Puoi immaginare di quale città italiana stiamo parlando? Roma, insieme a Bangkok e New York, è tra le città più sporche secondo i turisti. A livello globale.

La classifica delle città più sporche del mondo

Time Out è una nota rivista in lingua inglese, molto letta soprattutto dagli appassionati di viaggi. I redattori hanno condotto un sondaggio su un campione di più di 25mila turisti provenienti da ogni angolo del mondo, per capire quali fossero le città meno pulite e meno ecosostenibili che queste persone avevano visitato. Sono state prese in considerazione tutti i grandi centri urbani del mondo, le mete del turismo internazionale, capitali e città d’arte prese d’assalto ogni anno da viaggiatori provenienti da ogni angolo del mondo.

I risultati non metto sotto una buona luce il bel paese. Perché non solo siamo presenti nella classifica di Time Out, ma siamo presenti addirittura sul podio con una città italiana. Anzi la Città per eccellenza, la nostra capitale, quel luogo eterno di antica memoria con monumenti, storie, tradizioni che il mondo ci invidia, ma che noi non sappiamo tenere pulito in maniera decorosa e decente. Roma è tra le città più sporche del mondo secondo questo sondaggio condotto tra i turisti che l’hanno visitata. Ma lo potevano chiedere anche ai cittadini che ogni giorno, 365 giorni l’anno, la vivono, tra rifiuti abbandonati in strada e pericoli per la salute pubblica.

Roma città sporca
Photo by Lespinas Xavier on Unsplash

Roma con Bangkok e New York tra le città meno pulite e green del mondo

A pochi giorni dalle elezioni amministrative e proprio mentre il Governatore della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, si prepara a commissariare il settore dei rifiuti, togliendone la gestione all’amministrazione comunale di Virginia Raggi, ecco che arriva la conferma che la situazione in città non è delle migliori.
Roma è di fatto tra le città meno pulite e meno sostenibili al mondo, insieme a Bangkok in Thailandia e New York negli Stati Uniti d’America. La capitale italiana ha ottenuto moltissime citazioni da parte delle persone interpellate, che si sono lamentate delle condizioni dei locali, della vita notturna, delle aree verdi e dei parchi poco curati.

Inquinamento a Roma
Photo by Maria Bobrova on Unsplash

Crolla il mito delle vacanze romane

Da tempo i cittadini romani lamentano la situazione in città. Dal punto di vista sanitario i punti critici sono molti e ben noti. Così come sono ben conosciute le carenze di un sistema di igiene, pulizia e gestione dei rifiuti che fa acqua (o meglio, fa sporcizia) da tutte le parti.

La Città eterna, la Caput Mundi, una delle mete più amate del turismo internazionale si trova ridotta in condizioni davvero disperate, secondo i turisti che hanno avuto modo di visitarla. Ma anche secondo chi ogni giorno deve fare i conti con problematiche non indifferenti.

I monumenti, le Chiese, la storia, le opere d’arte, le prelibatezze gastronomiche, i panorami mozzafiato, la cultura non hanno potuto nascondere i sacchi di immondizia abbandonati in ogni angolo di strada. Anche nel glorioso centro storico della capitale. Del resto l’emergenza rifiuti non si può risolvere tentando di nascondere lo sporco sotto il tappeto come si potrebbe fare con la polvere. E la situazione è sotto gli occhi di tutti.

- Pubblicità -spot_imgspot_img

Commenta

Perfavore inserisci un commento!
Nome

- Pubblicità -spot_img

Correlati