Covid, il futuro in Italia: l’estinzione dei no vax e l’opera della polizia vaccinale

In evidenza

Redazione i404
i404 racconta com'è cambiato il mondo e dove sta andando. Quello che raccontiamo è un’opportunità.

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Photo by Carlos Ibanez on Unsplash

Roma, 12 marzo 2022.

Al ministro della Salute non resta che dare anche il suo parere favorevole alla proposta dei presidenti delle regioni.

Subito dopo le festività natalizie, dopo che gli ospedali di Trieste, Udine, Venezia e Padova sono andati in crisi per l’aumento dei ricoveri da contagio Covid, le Regioni Veneto e Friuli Venezia Giulia hanno decretato lo stop ai ricoveri dei no vax. Chiudendo di fatto gli ospedali ai non vaccinati. Dovendo scegliere quali pazienti ricoverare, i medici da tempo stanno rimandando a casa i no vax, anche se in gravi condizioni. D’altronde, non erano loro a dire che il nuovo coronavirus poteva essere tranquillamente curato a casa, come un’influenza? A ruota hanno cominciato a “selezionare” i posti letto anche gli ospedali di Trentino Alto Adige, Campania e Liguria. Ora, con gli ospedali al collasso, è tutta Italia a chiedere di rendere ufficiale questa linea di condotta.

Photo by Gari Nurhakim, free to use under the Unsplash License

Omicron e Delta atipica: mix letale di varianti

La situazione è precipitata a gennaio, dopo la scoperta di una nuova variante atipica che non viene rilevata dai tamponi. Migliaia di persone positive alla variante Delta atipica hanno continuato a contagiare familiari, colleghi, alunni, conoscenti e non. Un contagio esponenziale che ha portato alla chiusura di aziende, ristoranti e interi plessi scolastici. E che adesso rischia di chiudere gli ospedali.

Spiazzati dalla virulenza della variante Omicron e incapaci di rendere “visibile” la Delta atipica, Governo e Istituto superiore di Sanità non trovano il coraggio di seguire l’esempio di Austria e Germania, limitando le attività pubbliche e chiudendo a casa quanti non hanno fatto la terza dose. In Italia la parola “lockdown” è un tabù, ma ora a togliere le castagne dal fuoco ai politici è arrivata la proposta di Regioni e Asl. Le nuove varianti contagiano anche i vaccinati, ma questo mix diventa letale solo per chi non ha ricevuto almeno due dosi. La decisione di ricoverare solo i vaccinati in caso di mancanza di posti letto suona quindi come una condanna a morte nei confronti di quanti si vedranno rifiutare il ricovero. «Tempo tre mesi, quattro al massimo, e in Italia non ci sarà più un no vax», commenta quasi con soddisfazione un consulente della commissione sanitaria.

sanità
Foto di Isaac Quesada su Unsplash

L’opera meritoria della Polizia Vaccinale

Alla Polizia Sanitaria e alle Forze dell’ordine è stata affiancata la Polizia Vaccinale, pubblici ufficiali provenienti dalle università di medicina e psicologia e dalle scuole infermieristiche che hanno il compito di verificare periodicamente lo stato di salute dei bambini e delle persone che non si sono potute vaccinare a causa di patologie. In Italia la percentuale di vaccinati con richiamo è abbastanza alta – supera il 60% -, ma ancora insufficiente per creare un freno definitivo al dilagare delle varianti della Covid-19. La seconda dose di vaccino era stata somministrata all’83% degli italiani, e con la nuova emergenza si spera di superare, entro l’estate, l’85% di vaccinati con terza dose. Gli italiani che non possono vaccinarsi e i bambini sotto i 5 anni rappresentano circa il 10% della popolazione. Il restante 5% – costituito dai no vax – probabilmente nei prossimi mesi scenderà all’1%.

vaccini anti-covid per i paesi poveri
Photo by Ivan Diaz on Unsplash

Tra i compiti della Polizia Vaccinale anche quello di dialogare con le persone contrarie alla vaccinazione. Un’opera di convincimento che viene fatta con il classico “porta a porta”, oppure partecipando alle sempre più rare manifestazioni di protesta che una volta riempivano le piazze, e che ora vengono organizzate in luoghi chiusi o comunque appartati. Un lavoro meritorio che sta dando i suoi frutti: sono sempre di più le persone che seguono i consigli della Polizia Vaccinale. Ma gli agenti sono ancora troppo pochi.

Se questo racconto fosse vero…

Come avrete capito fin dall’inizio, questo racconto è frutto di pura fantasia. Come ben sapete, la Polizia Vaccinale non esiste…

@RIPRODUZIONE RISERVATA

- Pubblicità -spot_imgspot_img

Commenta

Perfavore inserisci un commento!