Earth Day 2020, ripartire da zero

Tempo di lettura stimato: 3 minuti

22 aprile 2020, un Earth Day davvero particolare.
Oggi si celebra la 50esima Giornata Mondiale per la Terra, voluta dall’Onu per parlare di azioni concrete che ognuno di noi, dal più piccolo al più grande, possiamo fare per salvare l’unico pianeta che abbiamo. E che le attività umane stanno contribuendo a rendere un habitat difficile da abitare.
Il Coronavirus ci costringe a casa. Nessun evento tradizionalmente inteso, ma tanti appuntamenti digitali e online. Perché l’emergenza sanitaria ci ha imposto di fermarci. E allora approfittiamone per ripensare le nostre vite e il nostro impatto sul pianeta.
Per ripartire da zero. Per il bene del pianeta e dell’umanità.

terra

Photo by Ava Sol on Unsplash

Earth Day 2020. Cos’è la Giornata Mondiale della Terra.

L’Earth Day o Giornata della Terra si celebre ogni anno il 22 aprile per sensibilizzare l’umanità sull’importanza di proteggere la nostra casa. Casa che è in fiamme, come ci ricordano ogni giorno Greta Thunberg e gli attivisti di Fridays for Future, che proprio il 24 aprile saranno nelle piazze virtuali causa Coronavirus con il nuovo sciopero globale per il clima.
La prima volta che è stata celebrata questa giornata era il 22 aprile del 1970. Un giorno importante per capire quanto sia fondamentale cambiare rotta per proteggere l’ambiente. E per non sprecare le risorse naturali. L’idea venne negli Stati Uniti, in un giorno in cui ci fu una grande mobilitazione di piazza. Il senatore democratico del Wisconsin, Gaylord Nelson, dopo aver visto gli studenti protestare contro la guerra in Vietnam, decise di stimolare la discussione anche su un altro tema che dovrebbe stare a cuore a tutti. La difesa dell’ambiente.

Quest’anno la Giornata della Terra festeggia i 50 anni. La festa non sarà rovinata dalla crisi sanitaria che stiamo attraversando. Ma sarà semplicemente vissuta sui canali digitali, virtualmente. Perché il mondo fermo per il Coronavirus non deve dimentcare che la crisi climatica è ancora in atto.
Il Covid-19 ci ha imposto uno stop forzato. E ci ha invitato ancora una volta a riflettere sull’importanza di cambiare approccio quando si tratta di sfruttare le risorse naturali e di vivere il pianeta, l’unico che abbiamo e che stiamo mettendo a dura prova. Le conseguenze nel breve, medio e lungo periodo potrebbero essere disastrose.
Le attività umane influiscono in maniera troppo pesante sul nostro habitat naturale, che è la Terra. Bisogna ripensare i propri modelli di vita. E occorre farlo il più velocemente possibile. Non abbiamo più molto tempo.

terra

Photo by Simone Busatto on Unsplash

Ripartire da zero. Dal Laudato Si’ di Papa Francesco.

L’edizione 2020 sarà aperta proprio dall’Italia, che darà il via alle celebrazioni che si terranno in 193 paesi del mondo. Per un evento seguito da miliardi di persone, che virtualmente saranno unite per gridare l’importanza di salvaguardare la nostra casa comune.
L’Italia ha scelto la seconda enciclica di Papa Francesco, Laudato si’, che si ispira alle parole del Cantico delle Creature di San Franceesco di Assisi. Il suo testo è un vero e proprio inno al creato, come lo è lo scritto del pontefice argentino, che parla genericamente e concretamente dell’importanza di salvaguardare l’unico pianeta che abbiamo.
Denis Hayes, fondatore dell’Earth Day, e Kathleen Rogers, presidente dell’Earth Day Network, ricordando l’impegno del pontefice per unire le persone intorno a temi ecologici e ambientali in un momento così delicato, sottolineano:

La sua Enciclica Laudato si’ sottolinea il potente rapporto che ognuno di noi ha con il nostro unico Pianeta.

Il papa ha scritto l’enciclica nel 2015, cinque anni fa. Ma è sempre attuale. Perché, purtroppo, non è cambiato molto da allora. Anzi, la situazione è sempre più delicata, come urlano i tanti attivisti per il clima, le cui grida di aiuto sembrano cadere nel nulla di fronte a politici che non comprendono che bisogna mettere da parte interessi personali per agire per il bene comune.
Il 2015 è anche l’anno della firma dell’Accordo sul Clima di Parigi, che ancora oggi stenta a decollare. Con paesi impegnati a rispettare quanto stipulato all’epoca e altri che semplicemente fanno finta di niente. Arrivando anche a negare che i cambiamenti climatici siano in corso.

Eppure siamo sulla stessa barca. Ed è necessario riformulare le nostre vite. Ripartire da zero, per il bene del pianeta e dell’umanità stessa.

terra

Photo by Elena Mozhvilo on Unsplash

Eventi digitali per celebrare la Terra.

Ecco che allora partecipare oggi assume un’importanza ancora maggiore. Perché sappiamo quanto sia urgente riformulare le nostre vite, le nostre attività, il nostro impatto sul pianeta. A insegnarcelo oggi è un virus piccolissimo che ci sta dando una lezione enorme. Sapremo impararla?

Ovviamente nessun evento di piazza sarà organizzato per rispettare quel distanziamento sociale che ha rimodellato il nostro modo di vivere. Ma la tecnologia e il mondo digitale vengono in nostro soccorso.
Per chi vuole partecipare alla grande mobilitazione virtuale, RaiPlay è la risorsa da tenere sempre accesa in questa giornata. Fino alle ore 20 l’evento sarà seguito anche dai canali Rai 1, Rai 2, Rai 3, Rai News e Rai Ragazzi, per la grande maratona #OnePeopleOnePlanet, una staffetta alla quale hanno contribuito anche Vatican Media; Ansa; TV2000; Radio Italia; NSL Crossmedial Studios; Rinnovabili.it, Lifegate.
La maratona italiana fa parte del grande evento mediatico globale #Earthrise, che coinvolge i 193 Paesi membri delle Nazioni Unite.
Si parlerà di educazione ambientale, solidarietà, partecipazione, difesa della natura, sviluppo sostenibile.
Partecipare è necessario, un diritto e un dovere. Potete anche condividere i vostri contributi con gli hashtag ufficiali: #OnePeopleOnePlanet, #earthday, #earthday2020, #earthrise, #CosaHoImparato, #iocitengo.

Altro dall’autore:

About Author

Redazione i404

i404 racconta com'è cambiato il mondo e dove sta andando. Quello che raccontiamo è un’opportunità.


COMMENTA CON FACEBOOK




Lascia un commento

Le mani del clan Moccia sui locali di Roma: 13 arresti. “I ristoranti sono tutti loro” - Il Fatto Quotidiano-Andrea Agnelli nel cda della futura Fca-Psa: è ufficiale - Tutto Juve-Coronavirus, Sima: dimostrato legame tra diffusione virus e smog in Valpadana - QUOTIDIANO.NET-Covid, a Bologna scatta l’obbligo di mascherina nel week-end in centro - Corriere della Sera-Il conflitto in Nagorno-Karabakh si sta allargando - Il Post-“L’omicidio di Lecce meticolosamente premeditato: su un foglietto il cronoprogramma del killer - Il Fatto Quotidiano-Caso Inps, Conte difende Tridico ma contrattacca: «Lavorare giorno e notte per pagare la cassa integrazione» - Corriere della Sera-Covid Campania, si blocca tutto: vietata movida, limite a ricevimenti pubblici e privati. Ordinanza di De Luca - Fanpage.it-WhatsApp: come farlo rispondere da solo ai messaggi - MeteoWeek-Coronavirus. Nave da crociera con 1000 passeggeri fermata a Atene:positivi 12 membri dell'equipaggio - Rai News
Top