Il Coronavirus ci ha reso più attenti all’ambiente o solo più ipocriti?