Terre Alt(r)e Festival 2019: la ricostruzione dopo il terremoto del 2016

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Dal 15 al 31 marzo principalmente a Fabriano, ma anche ad Amandola, si tiene il Terre Alt(r)e Festival 2019, per parlare di ricostruzione dopo il terremoto del 2016 che ha scosso il Centro Italia. Si parlerà delle Terre Alte dell’Arcipelago dell’Appennino, luoghi molto diversi tra loro ma accomunati spesso dagli stessi problemi, “non come luoghi distanti e lontani ma come parte più fragile di un modello sociale, politico ed economico che mostra tutta la sua voracità in particolar modo in concomitanza con le situazioni emergenziali“.

  • DATA: Venerdì 15 marzo, ore 18.30
  • Titolo evento: Inaugurazione Mostra Terre Alt(r)e, per raccontare con foto, video, mappe e parole la condizione dell’Appennino e gli impatti del terremoto. La mostra resterà aperta ogni giorno dal 15 al 31 marzo in orario 17-20
  • Luogo: Palazzo del Podestà, Fabriano
  • LinkEvento su Facebook
  • DATA: Sabato 16 marzo, ore 16.30
  • Titolo evento: Assemblea pubblica. Gestione del territorio: il clima è cambiato?
  • Luogo: Biblioteca Multimediale R. Sassi, Fabriano
  • LinkEvento su Facebook
  • DATA: Domenica 17 marzo, ore 19
  • Titolo evento: Proiezione Vista Mare Obbligatoria
  • Luogo: Circolo Arci Il Corto Maltese, Fabriano
  • LinkEvento su Facebook
  • DATA: Venerdì 22 marzo, ore 18.30
  • Titolo evento: Worst of the App. Il Meglio del peggio che sta avvenendo sull’Appennino marchigiano
  • Luogo: Sala Ubaldi, Fabriano
  • LinkEvento su Facebook
  • DATA: Sabato 23 marzo, ore 16.30
  • Titolo evento: Presentazione del libro “Disabitare. Antropologie dello spazio domestico” di Matteo Meschiari
  • Luogo: Piazza Matteotti Amandola (FM)
  • LinkEvento su Facebook
  • DATA: Domenica 24 marzo, dalle ore 9 alle 15
  • Titolo evento: CeNarrazione, racconti del terremoto dei giovani fabrianesi (per informazioni sull’evento 3319139393)
  • Luogo: Tenuta San Cassiano, Fabriano
  • LinkEvento su Facebook
  • DATA: Venerdì 29 marzo, ore 18.30
  • Titolo evento: Storie e orizzonti d’Appennino. Riflessioni attorno ai modelli di sviluppo delle Terre Alte
  • Luogo: Sala Ubaldi, Fabriano
  • LinkEvento su Facebook
  • DATA: Sabato 30 marzo, ore 9 (ritorno nel primo pomeriggio)
  • Titolo evento: Dalla bellezza ai luoghi del disastro. Passeggiata dal centro storico alle strade incompiute
  • Luogo: Partenza da Piazza del Comune, Fabriano
  • LinkEvento su Facebook
  • DATA: Sabato 30 marzo, ore 15
  • Titolo evento: Assemblea verso una Carta dell’Appennino
  • Luogo: Laboratorio Sociale Fabbri, Fabriano
  • LinkEvento su Facebook
  • DATA: Sabato 30 marzo, ore 18.30
  • Titolo evento: Presentazione della guida “Il Cammino delle Terre Mutate” da Fabriano a L’Aquila
  • Luogo: Laboratorio Sociale Fabbri, Fabriano
  • LinkEvento su Facebook
  • DATA: Domenica 31 marzo, ore 19
  • Titolo evento: Presentazione del libro “Dopo. Viaggio al termine del cratere” di Mario Di vito
  • Luogo: Circolo Arci Il Corto Maltese, Fabriano
  • LinkEvento su Facebook

Altro dall’autore:

About Author

Redazione eventi i404

Gli appuntamenti da fissare in agenda, segnalati da i404


COMMENTA CON FACEBOOK




Lascia un commento

Benevento-Juventus 1-1: perle di Morata e Letizia, senza Ronaldo la Signora non va - Corriere della Sera-Pirlo: "Ronaldo era stanco, Juve nervosa nel finale" - Tuttosport-Parigi, 46mila in piazza contro la violenza della polizia: scontri e auto incendiate. Feriti 37 agenti - Il Messaggero-Covid, Iss: «La curva decresce, ma non dobbiamo rilassarci» - Giornale di Brescia-Alluvione in Sardegna, morte e distruzione a Nuoro. Nardella: "Firenze pronta ad aiutarvi" - LA NAZIONE-Il Papa ei cardinali in visita da Benedetto XVI - Vatican News-Premier Etiopia, esercito entrato nella capitale del Tigrè - Ultima Ora - Agenzia ANSA-Conte: "Qui all'Inter non è semplice, non dico cosa ci buttano addosso" - Corriere dello Sport.it-Coronavirus in Italia, il bollettino di oggi 28 novembre: 26.323 nuovi casi e 686 morti - Corriere della Sera-Game over. Sul Mes il gioco dei rinvii è finito - L'HuffPost
Top